5 per mille

Campagna 2017

5×1000

“Aiuta la tua rete a crescere”

Perché nessun genitore si debba più sentire solo.

Codice Fiscale 94194870484 - Rete Genitori Rainbow

 

In questo periodo dell’anno tu puoi compiere un gesto molto semplice, gratuito ma pieno di valore.

Che cos’è?

Una semplice firma
nel riquadro dedicato alle Onlus del tuo 730 o del tuo modello Unico per destinare il 5×1000 delle tue tasse IRPEF a una causa importante come quella di Rete Genitori Rainbow.

È gratuito: perché è una percentuale dell’IRPEF, quindi delle tasse che, se non destinata, viene comunque trattenuta dallo Stato.

Ma soprattutto è molto prezioso.

Grazie al tuo 5×1000, RGR quest’anno:

- stamperà nuovi flyer, gadget e bandiere per far sapere che ci siamo anche noi, sia chi ha bisogno che tutti gli altri devono sapere che esistiamo.

- avvierà nuovi corsi di formazione per facilitatori di gruppi ama e per nuovi volontari della linea di ascolto perché nessun genitore si debba più sentire solo.

Come si fa?

  1. Firma nel riquadro dedicato alle Onlus
  2. Riporta il codice fiscale dell’Associazione Rete Genitori Rainbow: 94194870484

istituzionale banner web 800x600

Leggi una testimonianza che ti farà capire come davvero tu puoi aiutarci a cambiare le cose.

…”E io invece li…abbandonato in una sera fredda d’inverno a domandarmi: “Possible che io sono l’unico in questa condizione?”. Improvvisamente mi ricordai un spezzone visto su Rai 4, che parlava di tematiche lgbt. Viva l’immagine in me di un gruppo di genitori in festa con i propri figli in una domenica irradiata non solo dal sole, ma anche da tanta gioia. Il tutto incorniciato da alcune bandiere che sventolavano altrettanto allegramente nel vento sfoggiando un logo con due persone che sembrano abbracciarsi: una grigia, una arcobaleno e sotto la scritta: “Rete Genitori Rainbow”. Il ricordo mi fece sobbalzare.

Corsi a casa. Google insegna: dopo neanche uno minuto avevo trovato il sito. E dopo cinque secondi il forum. Anche perché in quel momento non ero interessato alla prima pagina ma di capire CHI ci sta dietro. Io insomma mi vedevo come l’omino grigio del logo. Chissà se l’omino arcobaleno era quello giusto, se avrebbe accolto me grigio. Si: perché ormai per me avevo capito cos’ ero. Ma la mia posizione nella società. L’X/Y/Z mi mancava. Avevo urgente bisogno di capire e sentirmi dire tre parole: come “NON SEI SOLO” o “NON SEI L’UNICO”.

E QUESTO mondo rainbow mi abbracciò: a braccia aperte, senza ma e perché. Senza pretese o richieste di qualcosa in cambio. Senza giudicarmi“…

I commenti sono disattivati