Rete Genitori Rainbow su Stampa e TV a Gennaio 2013

Riportiamo gli articoli di stampa su Repubblica del 12/2 con l’intervista a Morena Ficarra figlia di Valentina Violino, cofondatrice di Rete Genitori Rainbowe , a Livia figlia di Marina e alla famiglia di Elena e Giuliana cofondatrici di Famiglie Arcobaleno. (click per Zoom) 

Intervista del TG4 a Roberta Martini compagna di Valentina Violino e a sua figlia Martina di Laghi.

Roberta Martini e Martina di Laghi al TG4 from Rete Genitori Rainbow on Vimeo.

 

E qui il il video della lettera di Francesca Mendolia, figlia di Cecilia d’Avos, trasmesso a Verissimo C5 il 19 che riportiamo integralmente

La lettera di Francesca Mendolia letta a Verissimo 19/1/2013 from Rete Genitori Rainbow on Vimeo.

“Mi chiamo Francesca, ho 19 anni e vivo a Roma. Che mamma fosse lesbica l’ho saputo quando avevo 14 anni.

Sono stata io farle la domanda a bruciapelo, e non nascondo che la sua risposta mi abbia spiazzata. Non mi aspettavo che rispondesse così direttamente: “Si Francesca, sono lesbica”.

Quel giorno abbiamo discusso a lungo, lei mi ha confessato di non averne parlato prima perché non si sentiva pronta: aveva paura della mia reazione.

Ricordo che mi fece vedere al computer le foto del Gay Pride, dove ho riconosciuto alcune sue amiche.

Alla fine le ho detto una frase che lei rammenta spesso: “Mamma, sono orgogliosa di te perché vuoi essere te stessa anche se e’ difficile”.

Mia madre è motivo di orgoglio per me e per tante persone che hanno vissuto situazioni simili alla nostra. Una volta uscita allo scoperto infatti ha deciso di fondare con altri amici l’associazione “Rete Genitori Rainbow” per aiutaregenitori omosessuali o trans con figli da precedenti relazioni etero.

Se c’è una cosa che le rimprovero non è certo di essere lesbica ne’ di essersi separata, ma di aver aspettato tanto a dirmelo.

Ora, rivedendo le foto del Gay Pride, anch’io sono presente. In alcune con il mio ragazzo, in altre con la sua compagna. E ancora, io e mamma al Pride. E’ bello poter condividere la gioia di mia madre nel sentirsi veramente se stessa.”

 

 

Aggiungi ai preferiti : permalink.