Lettera di Luca al papà dopo il coming out.

 

scrittura_lettera_penna_agenda_gay_omosessuale

Ciao pà
ho pensato molto alle cose che mi hai detto qualche giorno fa, quando mi hai
parlato e mi hai rivelato quella parte di te di cui ti vergognavi e che hai tenuta
nascosta a tutti noi, soffocata,  per tutti questi anni. Ho riflettuto molto su ciò che mi
hai detto ed ho cercato di capire come questo mi fa sentire, come cambia la mia
concezione di te, il mio sentirti come padre e figura di riferimento.
La verità è che non ho sentito NULLA. In teoria sarei dovuto essere sconvolto,
scioccato e disorientato, ma non so perché, non è così.
La verità, papà, è che tu sei mio padre, mi hai dato la vita, mi hai fatto muovere i
primi passi alla scoperta del mondo, mi hai protetto ed incoraggiato, mi hai fatto
giocare e consolato, hai sostenuto le mie scelte ed i miei sogni e dissipato le
incertezze. Mi hai insegnato i valori forti che io voglio trasmettere ai miei
figli. Questo, ai miei occhi e nel mio cuore, ha un’importanza infinitamente
maggiore del tuo orientamento sessuale.
Tu sei un brav’uomo che ha sempre lavorato duro per dare a me e a Fabrizio una
vita migliore,  meriti di avere accanto una persona che ti ami per come sei, che ti
voglia bene e ti riempia di affetto ed attenzioni. E se quella persona è un uomo
anziché una donna, poco importa.
Volevo solo che tu sapessi come mi sento. O come non mi sento.
Ti voglio bene ❤
Luca

Con le parole chiave , , , , , , , . Aggiungi ai preferiti : permalink.

I commenti sono disattivati